Finalità

L'Istituto Superiore di Catechesi e Spiritualità Missionaria (ISCSM) è accademicamente eretto nella Facoltà di Missiologia della Pontificia Università Urbaniana e si configura come Istituto Superiore di Scienze Religiose con una sua peculiare formazione Missiologica.

Destinato a laici, a religiose e a religiosi non sacerdoti, l'ISCSM ha lo scopo di preparare operatori pastorali missionari qualificati e laici responsabili nei diversi settori

  • della pastorale missionaria nelle Chiese di recente formazione,
  • della evangelizzazione e animazione missionaria nelle Chiese di antica tradizione cristiana,
  • della formazione spirituale e missionaria delle Congregazioni religiose,
  • dell'Insegnamento della Religione Cattolica nelle scuole.

In particolare intende promuovere la formazione di:

  • a. animatori laici di comunità cristiane;
  • b. responsabili di scuole e centri di formazione pastorale;
  • c. animatori e animatrici della cooperazione missionaria;
  • d. coordinatori della progettazione della evangelizzazione e catechesi missionaria;
  • e. responsabili di progetti di pastorale giovanile;
  • f. insegnanti di religione nelle scuole;
  • g. animatori della vita spirituale nelle parrocchie, nei gruppi e nelle comunità religiose;
  • h. animatori e guide di comunità consacrate;
  • i. formatori e formatrici di comunità consacrate;
  • j. operatori e operatrici della pastorale della carità.

Ordinamento degli studi

Seguendo le indicazioni di riforma universitaria, il Nuovo Ordinamento (NO) prevede due cicli di studio: uno di Baccellierato (Laurea Breve) e un secondo di Licenza (Laurea Specialistica).

Il ciclo di Baccellierato (Laurea Breve) dura tre anni. Mira al raggiungimento della formazione di base dell'animatore di pastorale missionaria. Include le conoscenze e le abilitazioni necessarie alle successive specializzazioni. Le discipline sono scelte in riferimento alle finalità proprie dell'Istituto: studi di antropologia missionaria (pensiero umano e filosofico nelle diverse culture, pensiero religioso, scienze sociali e umane); studi sulla rivelazione cristiana e sulle altre religioni (religioni, Sacra Scrittura, tradizione cristiana e dogma); studi dedicati alla descrizione della vita cristiana (liturgia, sacramenti, vita morale, testimonianza e dottrina sociale della chiesa); studi di base riferiti al servizio missionario (missiologia, storia della missione e della formazione cristiana, scienze della organizzazione e formazione, catechetica e pedagogia religiosa, spiritualità missionaria e vita consacrata).

Nel secondo ciclo (biennio per la laurea specialistica o Licenza in scienze religiose a carattere missionario) si completa la formazione con discipline adatte allo sviluppo delle competenze (skills) necessarie a svolgere il ruolo di responsabili della pastorale in diversi settori dell'attività missionaria: la "Catechesi Missionaria", la "Spiritualità Missionaria", la "Vita consacrata" e l' "Insegnamento della Religione Cattolica".

Le specializzazioni offrono al loro interno la possibilità di realizzare la formazione secondo percorsi di indirizzo in risposta a particolari interessi degli studenti, alle necessità delle chiese locali e delle comunità di loro provenienza attraverso la progettazione di un piano di studi personalizzato.

Gradi accademici

Agli studenti "ordinari" che hanno frequentato il triennio dell'ISCSM e hanno completato gli studi del curricolo di Baccellierato (Laurea Breve), viene conferito il grado di "Baccellierato in Scienze Religiose".

Agli studenti "ordinari" che, avendo conseguito il Baccellierato, hanno frequentato i due anni di specializzazione nell'ISCSM e hanno completato gli studi previsti dal curricolo di Laurea Specialistica, viene conferito il grado accademico di "Licenza in Scienze Religiose" con la possibilità di indicare l'indirizzo: in "Catechesi Missionaria", in "Spiritualità Missionaria" e in "Vita consacrata".

Il titolo di "Licenza" può essere tradotto con altre denominazioni, autorizzate dalla Congregazione per l'Educazione Cattolica: "Master of Arts", "Maîtrise", "Licencia", "Licence", "Licenciatura", "Licenziat".

Ammissione

Sono ammessi come studenti ordinari al triennio coloro che:

  • hanno un titolo di studio che permette l'accesso nelle Università del proprio paese;
  • possiedono un'adeguata conoscenza della lingua italiana verificata secondo le norme dell'Università.

Sono ammessi come studenti ordinari al biennio di specializzazione coloro che:

  • hanno conseguito il Baccellierato in Scienze religiose;
  • possiedono un'adeguata conoscenza dell'italiano e di una lingua tra quelle riconosciute dall'Università.

Sono iscritti come studenti straordinari ad ogni livello di formazione coloro che conoscono la lingua italiana e possiedono una cultura di scuola secondaria superiore.

Vengono accolti come studenti uditori coloro che, possedendo una cultura di scuola secondaria superiore e la conoscenza dell'italiano, desiderano frequentare solo alcuni corsi senza conseguire gradi accademici.